MAGIC IN THE MOONLIGHT: Provaci ancora, Woody - Born to dream

domenica 7 dicembre 2014

MAGIC IN THE MOONLIGHT: Provaci ancora, Woody


Sapendo che Woody Allen negli ultimi anni non è stato più brillante come una volta, riguardo a questo film non avevo molte pretese; lo aspettavo da tempo, questo sì, ma giusto perché un film di W. suscita sempre attenzione ed ero curioso di vedere all'opera Emma.

Diciamo subito che Midnight in Paris in confronto è di un altro pianeta. Non c'è cosa più brutta di quando un film che vedi non ti lascia nulla, che sia una sensazione, un'emozione, uno sconvolgimento interiore o esteriore. Questo film non mi ha lasciato nulla. Si fa guardare, è piacevole, come ogni opera di Woody, ma oltre non c'è nulla di più. L'ho trovato molto veloce, con una sceneggiatura in molti punti tirata via e grossolana, che liquidava troppe cose in modo repentino. E il film passa davanti senza grosse pretese. 
Alla fin fine è una storiella, che racchiude tanti elementi tipici di Allen, come il rapporto tra pessimisti e ottimisti, la magia, il destino avverso, la critica all'alta società, la religione.. Ma manca di brillantezza.. Non c'è nessuna chimica tra i due personaggi, e anche la loro storia non aiuta a rafforzare il rapporto che non lascia nessuna emozione. 

Mi strappa una sufficienza rosicata, grazie soprattutto a Colin Firth, assolutamente fantastico, che è forse la cosa migliore del film insieme a qualche battuta che pronuncia. Emma Stone fa il suo dovere, diverte, illumina la scena ma niente di più. 

Woody io ti darei un consiglio, se posso: non c'è bisogno di fare 1 film all'anno; vabbé che sei vecchio e te la starai facendo sotto pensando alla morte e alla non vita dopo di essa, però almeno dedicati bene a quello che scrivi. Dai. Intanto io mi consolo sapendo che ho un sacco di film tuoi vecchi ancora da vedere.

Voto: 6/10



3 commenti:

  1. Risposte
    1. Mi è passato davanti come un flash, niente più. Tipo che considero A proposito di Sam 100 volte meglio, ma forse perché adoro quelli dove Woody recita pure

      Elimina
    2. Non era "Provaci ancora, Sam"?
      Comunque dipende. Uno dei migliori di Woody, per me, è "Match point", dove non recita.

      Elimina

@templatesyard