DIVERGENT - Gli occhi di Shailene Woodley sono la cosa più interessante - Born to dream

venerdì 14 novembre 2014

DIVERGENT - Gli occhi di Shailene Woodley sono la cosa più interessante


Titolo originale: Divergent
Paese: USA
Anno: 2014
Genere: azione, fantascienza, sentimentale
Regia: Neil Burger
Cast: Shailene Woodley, Theo James, Kate Winslet, Zoe Kravitz, Ansel Elgort, Ashley Jud 

In un futuro in cui una grande guerra ha distrutto le città e reso necessario un mutamento nell'organizzazione delle società, la razza umana vive divisa in cinque caste la cui appartenenza non si dà per nascita ma per scelta individuale al compimento della maggiore età. I Candidi (sempre sinceri) si occupano di esercitare la legge, i Pacifici (sempre gentili) coltivano la terra per sfamare tutti, gli Eruditi (sempre a conoscenza di tutto) sono insegnanti e ricercatori, gli Abnegati (altruisti) si occupano di governare e infine gli Intrepidi si occupano della protezione. Al momento di compiere un test sulla personalità utile a capire a quale gruppo si è più affini Beatrice Prior risulta Divergent, cioè non affine a nessuna categoria, un risultato rarissimo che la mette in pericolo. L'ordine sociale infatti impone di eliminare quelli come lei poiché la loro stessa esistenza è una minaccia all'ordine così costruito. Celando la sua natura Beatrice sceglie gli Audaci e comincia il suo addestramento a una vita di cui non è certa.

Confesso che ho guardato questo film solo ed esclusivamente perché c'è Shailene Woodley. Pensate che una delle poche cose davvero fighe del film sono i suoi occhi e il suo sguardo. Il resto.. beh.. poteva essere gestito meglio. 
Le somiglianze con Hunger Games ci sono, ma io ci son passato benissimo sopra. Sticazzi se Tris non è cazzuta come Katniss
Comunque, il film ha una durata eccessiva (140 minuti) ma paradossalmente alcuni eventi vengono liquidati con troppa fretta. In pentola bollono un bel po' di cose, di cui sembra non venirne mi a capo. A volte c'è una scena e pensi "perché cazzo hanno agito così? Cosa mi son perso?". Il principio di azione/reazione viene parecchio ignorato.
Altro punto debole è, secondo il parere di uno che il libro non l'ha letto, l'assenza di un forte background. Cioè, non sappiamo quasi nulla dei personaggi, non sappiamo bene come funzionino queste Fazioni che ci vengono presentate in maniera sbrigativa all'inizio; oppure perché Tris e il fratello sembrano odiare così tanto la loro fazione originaria? Mah. Questi personaggi agiscono in un futuro che non è neanche così tanto caratterizzato. 

Insomma, Divergent sembra più che altro un'introduzione troppo lunga ai film successivi (che vi ricordo essere altri 3!!!). Tutto sommato è stata una visione piacevole, anche perché non avevo grosse pretese e, come ho già scritto, ci son capitato solo per la Woodley che qui è molto brava nell'interpretare la ragazza abnegata, debole, tutta carina e coccolosa che poi si trasforma in guerriero. Non ho assolutamente ansia di vedere i successivi capitoli, m prima o poi... allo sguardo di Shailene non si resiste, mannaggia!
 Voto: 6+/10

Hanno appena detto a Shailene che dovrà interpretare Tris in altri 3 film!



1 commento:

@templatesyard