13 gennaio 2014

Dal Tramonto All'Alba di Robert Rodriguez diventa una serie! Ecco il primo trailer.


 
Ebbene sì, Robert Rodriguez ha creato un network via cavo chiamato El Rey Network, che sta per trasmettere il suo primo prodotto, ovvero una serie tv basata sul film Dal Tramonto All'Alba del 1996, diretto da Rodriguez e scritto da Quentin Tarantino. 


Rodriguez dice a proposito della sua nuova creatura: "Ho approfondito il lato mitologico Azteco e Maya, di come i vampiri avrebbero potuto vivere in quel mondo e l’ho solo accennato nel primo film." 
"Un’esperienza molto più ricca, espansa che serve a mettere le basi per il mondo che avrei sempre voluto raccontare con i dovuti riferimenti a quello che è venuto precedentemente…Posso solo dirvi che dall’episodio 7, sarete completamente persi non sapendo cosa accadrà da quel momento in poi."

 La serie partirà l'11 marzo con una prima stagione composta da dieci episodi.
La trama ricalca ovviamente quella del film, salvo poi intraprendere strade assurde, come accennato da Rodriguez.
Il cast è composto da Wilmer Valderrama, Robert Patrick, Adrianne Palicki, DJ Cotrona, Jake Busey, Lane Garrison, Zane Holtz e la guest star Don Johnson.



Il teaser trailer ha l'aspetto di un B-movie, uno stile simile ai fake trailer di cui Rodriguez ci ha abituati negli ultimi anni, ma questa è una scelta che credo sia voluta.

La curiosità è tanta, e il fatto che dietro tutto questo ci sia Robert Rodriguez non fa che dare fiducia al tutto. Staremo a vedere.





Golden Globes 2014: Vincitori e Red Carpet.



 Ieri si è svolta la 71' edizione dei Golden Globes. Un red carpet ricco di star e una cerimonia piuttosto sobria in cui, comunque, le due presentatrici Tina Fey e Amy Poehler sono riuscite a divertire nei pochi siparietti. 

Tra le stelle che hanno calcato il tappeto rosso, la più luminosa per me è stata Jessica Chastain. Davvero un incanto, da togliere il fiato. Per quanto ne possa capire di vestiti, non mi son piaciuti tanto in questa edizione, soprattutto quello di Jennifer Lawrence, bellissima come sempre ma dentro una specie di imbuto che davvero non le rendeva giustizia. L'attrice, che ormai considero un mito, è stata come al solito super simpatica e divertente, tentando anche di aggredire (scherzosamente) Taylor Swift durante un'intervista, senza parlare poi del fatto che si è portata a casa il secondo Golden Globe consecutivo.

Non posso dire se i premi assegnati siano stati giusti o meno, perché purtroppo mi mancano da vedere tutti, o quasi, i film presi in considerazione. Discorso diverso per la Tv, dove speravo in un dominio di Breaking Bad, che così è stato. Bryan Cranston ha finalmente vinto il Golden Globe, e su questo solo un pazzo avrebe avuto dei dubbi. La sua interpretazione di Walter White è una delle prove attoriali migliori degli ultimi 10 anni di tv o forse più. La creatura di Vince Gilligan è stata eletta miglior serie drammatica, e fino all'ultimo io ho sperato nel premio anche per il mitico Aaron Paul, candidato come attore non protagonista in una serie drammatica. Niente da fare, ma il suo talento è immenso e prima o poi ce la farà. Siparietto stupendo quando tutto il cast della serie è salito sul palco a ritirare il premio. Vince Gilligan, dopo aver ringraziato tutti, ha chiamato Aaron Paul per dare l'ultimo saluto, e lui si è avvicinato al microfono e ha detto: "Yeah, bitch!". Mitici.





Ma vediamo alcune star.

Jessica Chastain illumina il red carpet.

Jennifer Lawrence con un vestito che bo.

Le due Emma.























Amber Heard
Amy Adams

























Sandra Bullock
Leonardo Di Caprio























Bando alle ciance e passiamo alla lista dei  vincitori.
 
MIGLIOR FILM - DRAMMATICO
12 anni schiavo

MIGLIOR FILM - COMMEDIA/MUSICAL
American Hustle

MIGLIOR REGISTA
Alfonso Cuarón (Gravity)

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM DRAMMATICO
Matthew McConaughey (Dallas Buyers Club)

MIGLIORE ATTRICE IN UN FILM DRAMMATICO
Cate Blanchett (Blue Jasmine)

MIGLIORE ATTRICE NON PROTAGONISTA
Jennifer Lawrence (American Hustle)

MIGLIOR ATTORE IN UNA COMMEDIA
Leonardo DiCaprio (The Wolf Of Wall Street)

MIGLIOR COLONNA SONORA
Alex Ebert (All Is Lost)

MIGLIOR CANZONE ORIGINALE
Ordinary Love (Mandela: Long Walk to Freedom)

MIGLIORE ATTRICE IN UNA COMMEDIA
Amy Adams (American Hustle)

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Jared Leto (Dallas Buyers Club)

MIGLIOR SCENEGGIATURA
Her (Spike Jonze)

MIGLIOR FILM STRANIERO
La Grande Bellezza

MIGLIOR FILM D’ANIMAZIONE
Frozen

E ora i premi per la TV:


MIGLIOR DRAMA
 Breaking Bad (AMC)  

MIGLIOR COMEDY
Brooklyn Nine-nine (Fox)  

MIGLIOR FILM TV O MINISERIE

Behind the Candelabra (Hbo)  

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA SERIE TV DRAMMATICA
 Bryan Cranston, Breaking Bad (AMC)  

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA SERIE TV DRAMMATICA
Robin Wright, House of cards (Netflix)  

MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA IN UNA COMEDY
Andy Samberg, Brooklyn Nine-nine (Fox) 

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UNA COMEDY
Amy Poehler, Parks and recreation (Nbc)  

MIGLIOR ATTORE IN UN FILM TV O MINISERIE
Matt Damon, Behind the Candelabra (HBO)  

MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA IN UN FILM TV O MINISERIE
Elisabeth Moss, Top of the Lake (Sundance)  

MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMMATICA

Jon Voight, Ray Donovan (Showtime)  

MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA IN UNA SERIE DRAMMATICA Jacqueline Bisset, Dancing on the edge (Starz)









12 gennaio 2014

Il nuovo film di Quentin Tarantino potrebbe essere un western, "The Hateful Eight".



Dopo l'uscita di Django Unchained, un anno fa, sono girate tantissime voci riguardo i possibili progetti futuri di Quentin Tarantino: un altro film di guerra, un western, Kill Bill 3, un horror e ora un altro western.
 Noi fan veniamo sballottati di qui e di là, ci esaltiamo, incrociamo le dita, gioiamo, speriamo e poi veniamo puntualmente demoralizzati dall'infondatezza di queste voci. Chissà se anche per quest'ultima sarà così.
Nulla è certo. Rumor has it. Si dice che Quentin abbia completato la prima stesura di uno script, e che si appresti a farla leggere agli attori che vedrebbe bene in questo lavoro, prima di passare alla pre-produzione vera e propria.

Il titolo è The Hateful Hight (Gli odiosi otto) ed è un western. Non si sa nulla del plot, ma cominciano a circolare i primi nomi papabili per il film: Christoph Waltz (non ringrazieremo mai abbastanza Tarantino per aver portato allo scoperto e all'attenzione del mondo questo straordinario attore) che ha pure vinto due Oscar per Inglorious Basterds e Django Unchained; mentre l'altro nome è Bruce Dern, veterano di Hollywood, che in questo periodo è al cinema con Nebraska, film che potrebbe fruttargli una nomination agli Oscar.

Io comunque spero che, prima o poi, zio Quentin tiri fuori dal cilindro un noir ambientato nell'America degli anni 30-40. Sarebbe da orgasmo.

Che dire, attendiamo ansiosi nuovi sviluppi. C'è da essere naturalmente straeccitati, ma restiamo calmi e prudenti. Non stappiamo ancora lo champagne o, come direbbe qualcuno, "non è ancora il momento di farci i pompini a vicenda".

Bruce Dern in una scena di Nebraska
Christoph Waltz


10 gennaio 2014

Il vero Walter White. Breaking Bad è reale!

   


Il meraviglioso magazine VICE, che vi invito a seguire, ha recentemente raccontato la storia di Walter White. No, non il personaggio interpretato magnificamente da Bryan Cranston in Breaking Bad, ma una persona vera, reale, non uscita dallo schermo di una tv. Il vero Walter White "cucinava" metanfetamina in Alabama, e a quanto pare era davvero bravo nel suo campo. Vorrei sentire a riguardo anche Vince Gilligan, il cretore di Breaking Bad, il quale aveva detto di aver scelto il nome Walter White perché gli piaceva l'assonanza. Mah.. possibile che non si sia ispirato proprio per nulla a questa storia vera? Mmm.. improbabile.
Comunque, non aggiungo altro. Godetevi questo documentario.




JENNIFER LAWRENCE è la donna del 2013!


Ogni anno c'è sempre qualche protagonista del mondo dello spettacolo che mi colpisce, catturando la mia attenzione, la mia simpatia e venerazione. Il 2011 per me era stato l'anno di Natalie Portman, il 2012 di Emma Stone, figure femminili di cui mi sono innamorato e che colloco al vertice delle mie attrici preferite.

Ripensando all'anno appena trascorso, non posso che eleggere DONNA del 2013, senza alcuna ombra di dubbio lei... JENNIFER LAWRENCE

Tra i suoi lavori mi è bastato vedere anche solo Il lato positivo (che ho adorato) per capire quanto potesse valere come attrice. Straordinaria. Se sommiamo poi tutte le interviste, gli sketch, le gaffe di cui è stata protagonista allora abbiamo quella che può essere definita l'ANTI STAR di Hollywwod. Un'attrice spesso goffa, divertente, senza peli sulla lingua, sempre in vena di scherzare e di non prendersi mai sul serio, ma soprattutto una a cui la linea non interessa granché. Ovvio, non è che vorrebbe essere grassa, è che a lei piace mangiare.. e mangia! Non gliene importa mettere su qualche chilo o risultare il doppio di una modella di Victoria's Secret. La bellezza di Jennifer sta in tutto questo. Una simpatia travolgente, un modo di fare e di presentarsi che va contro lo stereotipo palloso e idiota di STAR del cinem, perfetta senza mai scomporsi. Jennifer è semplicemente se stessa. E a noi piace così.


Di seguito vi posto i momenti memorabili di Jennifer in questo 2013.

 Jennifer trionfa agli Oscar 2013 come Miglior Attrice Protagonista e cade mentre sale sul palco per ritirare la statuetta. Avrà fatto una figura di merda, ma chissenefrega.. c'ha un OSCAR!



Dopo la cerimonia degli Oscar, mentre Jen sta facendo un'intervista, viene interrotta da Jack Nicholson che si complimenta con lei e auspica una futura collaborazione. Jen è incredula. Un siparietto divertentissimo che non mi stanco mai di vedere! 



La scoppiettante conferenza stampa di Jennifer dopo gli Oscar. Assurda. 



Il dito medio esibito nella Press Conference è già storia.



Una delle migliori scene di Silver Linings Playbook (Il lato positivo).







Lindsay Lohan leccava il metallo molto prima di Miley Cyrus!


Miley Cyrus scandalizza il mondo leccando, nel video di Wrecking Ball, un martello di metallo. Una LECCATA che vale titoli di giornali, servizi televisivi, uno scandalo peggio del watergate, ma soprattutto tanta ma proprio tanta pubblicità ad Hanna Bottana. 

Ma forse non tutti si ricordano che qualcun'altra aveva leccato prima di Miley. Una grande, grandissima artista, conosciuta specialmente per i suoi ruoli emozionanti, e non per sbronze, furti o stronzate da diva. Sto parlando della sobrissima LINDSAY LOHAN


Molto prima di Miley Cyrus.. c'era lei.. Lindsay Lohan.. che leccava una pistola nel poster di Machete.. vestita da SUORA! Non c'è proprio storia! 10 a 0 per Lindsay e palla al centro! 






Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...