Non oso immaginare la mia infanzia senza i film di Steven Spielberg! - Born to dream

giovedì 19 dicembre 2013

Non oso immaginare la mia infanzia senza i film di Steven Spielberg!


Steven Spielberg ha compiuto ieri 67 anni. Il grande. Il sommo. Il maestro. Il Re Mida di Hollywood. Il primo regista in assoluto che io abbia conosciuto. Mi sembra ieri quando a metà anni '90 mi prestarono la videocassetta di un film chiamato Jurassic Park. Avevo 6-7 anni. La passione per il cinema stava già prendendo corpo dentro di me. Quel film fu per me un fulmine a ciel sereno. Mi catapultò nel mondo della celluloide, fatto di personaggi divertenti, dinosauri mostruosi e scene fiche! Ho perso il conto di quante volte ho visto Jurassic Park. Tante. Tantissime. Lo sapevo e lo so a memoria. Da piccolo invitavo i miei amici o cugini a vedere il film insieme a me a casa, e io stavo tutto il tempo in piedi a raccontare cosa stesse succedendo sullo schermo e pure ad anticipare le scene dopo, perché ormai lo sapevo a memoria meglio di chiunque altro. Addirittura a quell'epoca credevo che gli attori morissero per davvero. Ad esempio, per la scena dell'avvocato Gennaro che viene sbranato dal T-Rex mentre è seduto sul cesso, mi ero immaginto Steven Spielberg a parlare con l'attore in questione prima delle riprese: "Ehm.. mi dispiace.. ma abbiamo deciso.. e bisogna fare così. Tu dovrai morire. Mi dispiace".
 I film di Spielberg hanno davvero segnato la mia infanzia, gettando le basi per quella che poi sarebbe stata la mia passione a tutti gli effetti: il cinema. Una filmografia capace di far sognare tantissimi ragazzi e soprattutto dargli voce, raccontando le loro storie, i loro punti di vista.

Di seguito trovate la mia personale TOP TEN dei film di Steven Spielberg. Dico subito che le posizioni sono casuali.


JURASSIC PARK (1993)


Decisamente il film della mia infanzia. Ve ne ho già parlato nell'introduzione. Il MIO film. Lo stesso vale per il seguito, "Il Mondo perduto", sono affezionato tantissimo anche a quello. Il terzo non lo considero molto, l'ho visto pochissime volte e non mi ha mai entusiasmato. Ma i primi due sono scolpiti nel mio immginario cinematografico.






E.T. L'EXTRATERRESTRE (1982)


Non ho parole per descrivere questa vera e propria opera d'arte. Molti di voi storceranno il naso leggendo questa mia affermazione, ma per me è proprio così. Un'opera d'arte. Un tassello importante per l'infanzia di molti ragazzi.
Ero piccolo, molto piccolo, quando lo vidi per la prima volta. Fui invso da un turbinio di emozioni di ogni genere. Paura, ansia, meraviglia, stupore! Ricordo che mettevo la videocassetta praticamente ogni giorno, però, come mi racconta mia madre, ogni volta che E.T. compariva in scena io correvo spaventato a nascondermi in cucina e poi tornavo davanti alla tv. Era una specie di cosa senza senso. Avevo paura però tornavo comunque a guardare la scena! Quel film lo vivevo! Era come se fossi lì, nella camera di Eliot con E.T. cammufato tra i pupazzi nell'armadio. E poi mi commuovevo quando arrivavano i federali a dargli la caccia. Ma soprattutto, provavo una fortissima emozione nel finale, quando la madre di E.T. arriva a recuperare suo figlio, perché è ora di tornare a casa.
Questo film racconta dei bambini, dei ragazzi, del loro mondo. Steven Spielberg sceglie di non inquadrare mai i "grandi", gli adulti, dalla cintula in su se non verso la fine del film, quando i bambini hanno acquisito la libertà grazie a E.T. e sfrecciano nel cielo sulle proprie bici.






SALVATE IL SOLDATO RYAN (1998)


Sapete una cosa? Forse i film di Spielberg sono quelli che ho visto più volte. Potrei parlare di record.
Anche Salvate il soldato Ryan lo so praticamente a memoria. Bellissimo. Non bado a quelli che dicono che è la solita americanata. Sarà anche una stronzata la storia di sacrificare un casino di soldati per salvarne uno, ma non si può dire che questo sia un Signor film! Cast stellare, scene d'azione al limite dell'epicità! Dialoghi memorabili e colonna sonora fantastica. La perfezione. Il film si aggiudicò 5 premi Oscar tra cui quello alla Miglior Regia per Spielberg, ma il premio a Miglior Film andò incredibilmente a Shakespeare in Love.




LO SQUALO (1975)



Il film che ha terrorizzato i bagnanti di mezzo mondo nei lontani anni '70. Potrei rivederlo mille volte ma non mi stanca mai. Meraviglioso. Merito anche della colonna sonora di John Williams entrata nell'immaginario collettivo.





INDIANA JONES e l'ultima Crociata (1989)


Qua ho inserito solo l'ultima Crociata ma sia chiaro che adoro allo stesso modo anche i predatori dell'Arca perduta e il tempio maledetto. Il regno del teschio di cristallo mi è piaciuto, ma preferisco tenerlo a parte. La trilogia iniziale è a sè stante. Avventura e azione allo stato puro. Quel genere di film che un ragazzino adora alla follia. E poi Indy mischia ironia, violenza, risate, divertimento e esplosioni e azione al cubo!





Hook - Capitano Uncino (1991)



Robin Williams nei panni di un cresciuto Peter Pan, Julia Roberts come Campanellino, Dustin Hoffman Capitan Uncino, scenografia e costumi meravigliosi, colonna sonora e personaggi indimenticabili. Questo film è un gioiello.





SHINDLER'S LIST (1993)


Un film perfetto. In tutto. Una storia meravigliosa tinta in bianco e nero e narrata perfettamente da Spielberg, che infatti si porterà a casa Oscar come Miglior Regista e Miglior Film.
Un must see della storia del cinema. Un grandissimo film.





DUEL (1971)


Il primo lungometraggio di Spielberg. Un esordio pazzesco. In questo film ci sono solo due personaggi: un automobilista e un camionista. Quest'ultimo non si vede mai. Mai.
Il film si basa tutto sull'inseguimento e la guerra a colpi di sterzate fra l'auto e il camion. Si svolge tutto sulla strada, se non per un paio di frangenti in cui i motori sono spenti. La cosa incredibile di questo film è che non annoia mai. Ti siedi a vederlo e non riesci a staccare gli occhi dallo schermo, ed il merito è tutto della regia perfetta e coinvolgente di Spielberg. Tantissime inquadrature, un montaggio velocissimo, che danno ansia e pathos a tutta la vicenda.




LA GUERRA DEI MONDI (2005)


La visione di questo film è stata una delle esperienze cinematografiche migliori della mia vita. Al cinema ho proprio goduto delle emozioni suscitate dall'azione di questo film, con l'audio sprato al massimo che intrippava il cervello e ti proiettava direttamente al fianco di Tom Cruise e Dakota Fanning.
Bello, coinvolgente, con un gran bel ritmo.




LE AVVENTURE DI TINTIN - IL SEGRETO DELL'UNICORNO (2011)



Ho abuto la fortuna di vederlo in anteprima nazionale, in lingua originale, al Festival del Cinema di Roma nel 2011. Ho incontrato anche il protagonista Jamie Bell (Billy Elliot).
Ero molto scettico riguardo questo cartone animato diretto da Spielberg e prodotto, tra gli altri, da Peter Jackson, e invece mi son ricreduto. Davvero un gran bel film! Divertentissimo! Coinvolgente! Girato interamente mediante la tecnica detta motion capture.






Nessun commento:

@templatesyard