2013 - Born to dream

martedì 31 dicembre 2013

I miei 10 film preferiti del 2013 (Top Ten best movies of 2013)
 
Prendendo in considerazione i titoli usciti in Italia nel 2013, e considerando che ne ho visto pochi, ecco la TOP TEN dei miei film preferiti di quest'anno appena trascorso.


1. DJANGO UNCHAINED di Quentin Tarantino
( http://borntodream-ink.blogspot.it/2013/01/django-unchained-grazie-quentin.html)

2. SILVER LININGS PLAYBOOK (Il Lato Positivo) di David O. Russel
(http://www.youtube.com/watch?v=Lj5_FhLaaQQ)

3. ZERO DARK THIRTY di Kathryn Bigelow
( http://borntodream-ink.blogspot.it/2013/03/zero-dark-thirty-jessica-chastain-vs.html)

4. SPRING BREAKERS di Harmony Korine
(http://borntodream-ink.blogspot.it/2013/07/spring-breakers-spaccato-visionario.html)

5. IL GRANDE GATSBY di Baz Luhrmann
(http://borntodream-ink.blogspot.it/2013/05/titolo-originale-great-gatsby-paese-di.html)

6. LES MISERABLES di Tom Hooper
(http://www.youtube.com/watch?v=gMYNfQlf1H8)

7. ARGO di Ben Affleck
(http://www.youtube.com/watch?v=w918Eh3fij0)

8. GRAVITY di Alfonso Cuaron
(http://borntodream-ink.blogspot.it/2013/10/gravity-recensione-del-film-con-george.html)

9. LA CASA (remake) di Fede Alvarez
(http://www.youtube.com/watch?v=BHDJm1D2ELw)

10. THE LORDS OF SALEM di Rob Zombie
(http://www.youtube.com/watch?v=O0j7K6-0Ak4)
 
Auguri di buon anno e ricordate, "basta che funzioni"! (Woody Allen insegna)

Augurandovi un buon anno, vi invito a leggere questo spezzone tratto da un gran bel film di Woody Allen.

Vivete la vostra vita in ogni sua piccola sfumatura.

"Quanto odio i festeggiamenti di Capodanno. Tutti vogliono disperatamente divertirsi, cercando di festeggiare in qualche misera, patetica maniera. Festeggiare che cosa? Un altro passo verso la tomba? Ecco perché non lo dirò mai abbastanza: qualunque amore riusciate a dare o a ricevere, qualunque felicità riusciate a rubacchiare o a procurare, qualunque temporanea elargizione di grazia: basta che funzioni. E non vi illudete: non dipende per niente dal vostro ingegno umano, più di quanto non vogliate accettare è la Fortuna a governarvi. Quante erano le probabilità che uno spermatozoo di vostro padre, tra miliardi trovasse il singolo uovo che vi ha fatto? Non ci pensate sennò vi viene un attacco di panico." 
BASTA CHE FUNZIONI di Woody Allen




venerdì 20 dicembre 2013

KICK-ASS - Figata pazzesca!

Avete presente quando a volte volete vedere un film assoutamente non impegnato, un film cazzuto, che vi faccia passare due ore emozionandovi, facendovi saltare dalla sedia, sbalordendovi e soprattutto divertendovi un casino. Bene, io adoro questo genere di film. Ed è per questo che adoro Kick Ass

KICK-ASS è un film del 2010 diretto da Matthew Vaughn. È l'adattamento cinematografico del fumetto Kick-Ass ideato da Mark Millar e disegnato da John Romita Jr..

In questi ultimi anni ho tralasciato abbastanza i film sui supereroi, fatta eccezione del Batman di Nolan ovviamente, ma non perché non mi piacciano, anzi mi diverto sempre un casino a guardarli, ma credo solo perché per un momento ero più interessato ad altro. 
Alcuni amici mi hanno però consigliato questo Kick-Ass, dicendomi di guardarlo immediatamente perché era davvero figo. E così ho fatto. L'ho guardato in lingua originale coi sottotitoli, come mi capita spesso ultimamente per i nuovi film che vedo.
Devo dire che sono rimasto davvero, davvero, ma davvero soddisfatto. Una figata pazzesca!



2 ore di azione, violenza e tanta, ma tanta cazzutaggine! Ogni scena è per me perfetta, accompagnata da una colonna sonora bestiale, uno dei migliori accompagnamenti musicali che abbia sentito negli ultimi tempi.
Il cast è composto da Aaron Johnson, perfetto nella parte del protagonistaa sfigato/spaccaculi, Nicholas Cage, Mark Strong che mi ha divertito tantissimo nel ruolo del boss D'Amico, Christopher Charles Mintz-Plasse nel ruolo del superhero Red Mist, e poi Chloe Grace Moretz. Allora, lasciatemi aprire una parentesi su questa bambina. Sì, bambina. Perché ai tempi di questo film aveva 13 anni. Ma quanto cavolo spacca????? Nei panni della piccola Hit-Girl è fottutamente meravigliosa! Mi piace un casino come parla guardatevelo in inglese) e come sta in scena. Il suo è il personaggio migliore del film, non c'è dubbio.


Scene cult: 
il momento in cui Hit Girl entra nel palazzo e comincia una sparatoria sulle note della colonna sonora di Per qualche dollaro in più (lì ero proprio in estasi), poi sempre Hit Girl nascosta in cucina, Nicholas Cage vestito da Batman (?) che fa la strage nel magazzino.

Se volete passare due ore godendo ad ogni singola scena e non annoiandovi mai allora è il film giusto per voi! 

E ora scusate ma mi fiondo a guardare KICK-ASS 2!







giovedì 19 dicembre 2013

Non oso immaginare la mia infanzia senza i film di Steven Spielberg!

Steven Spielberg ha compiuto ieri 67 anni. Il grande. Il sommo. Il maestro. Il Re Mida di Hollywood. Il primo regista in assoluto che io abbia conosciuto. Mi sembra ieri quando a metà anni '90 mi prestarono la videocassetta di un film chiamato Jurassic Park. Avevo 6-7 anni. La passione per il cinema stava già prendendo corpo dentro di me. Quel film fu per me un fulmine a ciel sereno. Mi catapultò nel mondo della celluloide, fatto di personaggi divertenti, dinosauri mostruosi e scene fiche! Ho perso il conto di quante volte ho visto Jurassic Park. Tante. Tantissime. Lo sapevo e lo so a memoria. Da piccolo invitavo i miei amici o cugini a vedere il film insieme a me a casa, e io stavo tutto il tempo in piedi a raccontare cosa stesse succedendo sullo schermo e pure ad anticipare le scene dopo, perché ormai lo sapevo a memoria meglio di chiunque altro. Addirittura a quell'epoca credevo che gli attori morissero per davvero. Ad esempio, per la scena dell'avvocato Gennaro che viene sbranato dal T-Rex mentre è seduto sul cesso, mi ero immaginto Steven Spielberg a parlare con l'attore in questione prima delle riprese: "Ehm.. mi dispiace.. ma abbiamo deciso.. e bisogna fare così. Tu dovrai morire. Mi dispiace".
 I film di Spielberg hanno davvero segnato la mia infanzia, gettando le basi per quella che poi sarebbe stata la mia passione a tutti gli effetti: il cinema. Una filmografia capace di far sognare tantissimi ragazzi e soprattutto dargli voce, raccontando le loro storie, i loro punti di vista.

Di seguito trovate la mia personale TOP TEN dei film di Steven Spielberg. Dico subito che le posizioni sono casuali.


JURASSIC PARK (1993)


Decisamente il film della mia infanzia. Ve ne ho già parlato nell'introduzione. Il MIO film. Lo stesso vale per il seguito, "Il Mondo perduto", sono affezionato tantissimo anche a quello. Il terzo non lo considero molto, l'ho visto pochissime volte e non mi ha mai entusiasmato. Ma i primi due sono scolpiti nel mio immginario cinematografico.






E.T. L'EXTRATERRESTRE (1982)


Non ho parole per descrivere questa vera e propria opera d'arte. Molti di voi storceranno il naso leggendo questa mia affermazione, ma per me è proprio così. Un'opera d'arte. Un tassello importante per l'infanzia di molti ragazzi.
Ero piccolo, molto piccolo, quando lo vidi per la prima volta. Fui invso da un turbinio di emozioni di ogni genere. Paura, ansia, meraviglia, stupore! Ricordo che mettevo la videocassetta praticamente ogni giorno, però, come mi racconta mia madre, ogni volta che E.T. compariva in scena io correvo spaventato a nascondermi in cucina e poi tornavo davanti alla tv. Era una specie di cosa senza senso. Avevo paura però tornavo comunque a guardare la scena! Quel film lo vivevo! Era come se fossi lì, nella camera di Eliot con E.T. cammufato tra i pupazzi nell'armadio. E poi mi commuovevo quando arrivavano i federali a dargli la caccia. Ma soprattutto, provavo una fortissima emozione nel finale, quando la madre di E.T. arriva a recuperare suo figlio, perché è ora di tornare a casa.
Questo film racconta dei bambini, dei ragazzi, del loro mondo. Steven Spielberg sceglie di non inquadrare mai i "grandi", gli adulti, dalla cintula in su se non verso la fine del film, quando i bambini hanno acquisito la libertà grazie a E.T. e sfrecciano nel cielo sulle proprie bici.






SALVATE IL SOLDATO RYAN (1998)


Sapete una cosa? Forse i film di Spielberg sono quelli che ho visto più volte. Potrei parlare di record.
Anche Salvate il soldato Ryan lo so praticamente a memoria. Bellissimo. Non bado a quelli che dicono che è la solita americanata. Sarà anche una stronzata la storia di sacrificare un casino di soldati per salvarne uno, ma non si può dire che questo sia un Signor film! Cast stellare, scene d'azione al limite dell'epicità! Dialoghi memorabili e colonna sonora fantastica. La perfezione. Il film si aggiudicò 5 premi Oscar tra cui quello alla Miglior Regia per Spielberg, ma il premio a Miglior Film andò incredibilmente a Shakespeare in Love.




LO SQUALO (1975)



Il film che ha terrorizzato i bagnanti di mezzo mondo nei lontani anni '70. Potrei rivederlo mille volte ma non mi stanca mai. Meraviglioso. Merito anche della colonna sonora di John Williams entrata nell'immaginario collettivo.





INDIANA JONES e l'ultima Crociata (1989)


Qua ho inserito solo l'ultima Crociata ma sia chiaro che adoro allo stesso modo anche i predatori dell'Arca perduta e il tempio maledetto. Il regno del teschio di cristallo mi è piaciuto, ma preferisco tenerlo a parte. La trilogia iniziale è a sè stante. Avventura e azione allo stato puro. Quel genere di film che un ragazzino adora alla follia. E poi Indy mischia ironia, violenza, risate, divertimento e esplosioni e azione al cubo!





Hook - Capitano Uncino (1991)



Robin Williams nei panni di un cresciuto Peter Pan, Julia Roberts come Campanellino, Dustin Hoffman Capitan Uncino, scenografia e costumi meravigliosi, colonna sonora e personaggi indimenticabili. Questo film è un gioiello.





SHINDLER'S LIST (1993)


Un film perfetto. In tutto. Una storia meravigliosa tinta in bianco e nero e narrata perfettamente da Spielberg, che infatti si porterà a casa Oscar come Miglior Regista e Miglior Film.
Un must see della storia del cinema. Un grandissimo film.





DUEL (1971)


Il primo lungometraggio di Spielberg. Un esordio pazzesco. In questo film ci sono solo due personaggi: un automobilista e un camionista. Quest'ultimo non si vede mai. Mai.
Il film si basa tutto sull'inseguimento e la guerra a colpi di sterzate fra l'auto e il camion. Si svolge tutto sulla strada, se non per un paio di frangenti in cui i motori sono spenti. La cosa incredibile di questo film è che non annoia mai. Ti siedi a vederlo e non riesci a staccare gli occhi dallo schermo, ed il merito è tutto della regia perfetta e coinvolgente di Spielberg. Tantissime inquadrature, un montaggio velocissimo, che danno ansia e pathos a tutta la vicenda.




LA GUERRA DEI MONDI (2005)


La visione di questo film è stata una delle esperienze cinematografiche migliori della mia vita. Al cinema ho proprio goduto delle emozioni suscitate dall'azione di questo film, con l'audio sprato al massimo che intrippava il cervello e ti proiettava direttamente al fianco di Tom Cruise e Dakota Fanning.
Bello, coinvolgente, con un gran bel ritmo.




LE AVVENTURE DI TINTIN - IL SEGRETO DELL'UNICORNO (2011)



Ho abuto la fortuna di vederlo in anteprima nazionale, in lingua originale, al Festival del Cinema di Roma nel 2011. Ho incontrato anche il protagonista Jamie Bell (Billy Elliot).
Ero molto scettico riguardo questo cartone animato diretto da Spielberg e prodotto, tra gli altri, da Peter Jackson, e invece mi son ricreduto. Davvero un gran bel film! Divertentissimo! Coinvolgente! Girato interamente mediante la tecnica detta motion capture.






lunedì 16 dicembre 2013

MARGARET, la cantante che spoglia tutti tranne lei! (Thank You Very Much)


Poco tempo fa ho scoperto Margaret, questa nuova giovane cantante pop polacca che mi ha subito colpito. È stato amore a prima vista, soprattutto per due motivi: gli occhi terribilmente azzurri e ipnotizzanti, e il video del suo primo singolo. Nel video in questione, vediamo la giovane ragazza alle prese con una festa organizzata dai suoi genitori. Tutto normale, se non fosse per un piccoolo dettaglio: sono tutti nudi! Giovani, anziani, vecchi, tutti come mamma li ha fatti! L'unica ad essere vestita è la stessa Margaret.
La cantante ha affermato che in un epoca in cui tutte le sue colleghe non fanno altro che spogliarsi davanti al proprio pubblico, lei è voluta andare controcorrente spogliando tutti tranne lei! Bella tosta sta Margaret!

Margaret, 22 anni, non è nata cantante, ma è diventata una star in Polonia grazie ad un blog molto seguito.


sabato 14 dicembre 2013

- Mc Donald's + LOS POLLOS HERMANOS! (Breaking Bad)


 
"Nel piccolo villaggio in cui sono nato la vita seguiva un ritmo piu' lento. 

Ma proprio per questo era ancora piu' ricca. In quel luogo i miei zii erano assai rinomati per la loro cucina deliziosa.

Condivano il loro pollo piccante servendosi solo delle spezie e delle erbe piu' fresche.


La gente li chiamava "Los Pollos Hermanos". I Fratelli del Pollo.


Oggi noi portiamo avanti la loro tradizione in un modo che avrebbe reso i miei zii orgogliosi di me.


Mettiamo insieme i migliori ingredienti con estrema cura e dedizione, e poi cuociamo a fuoco lento fino a giungere alla perfezione.


Ebbene si', qui a "Los Pollos Hermanos" cuciniamo ancora come si faceva una volta.


Ma non dovete credermi sulla parola.


Vi bastera' un solo assaggio per scoprirlo."









mercoledì 4 dicembre 2013

The Walking Dead - 4x08 Too Far Gone - Commento

Dopo averci riflettuto bene, dopo che l'emozione è passata e l'euforia per la puntata ricca di azione se n'è andata, posso dire che The Walking Dead purtroppo è pieno di stronzate.. Questa puntata esplosiva sembra quasi uno specchietto per le allodole. "Eccovi l'azione, come volevate voi, godetevi lo spettacolo e non pensate a nulla."

 

Qua sotto posto un piccolo commento per quelli che hanno visto la puntata:
:
:
:
:
:
:
:
:
:
:
:
 




 
Adesso che ci penso a mente fredda, tutto mi sembra molto frettoloso. Il Governatore sembra sia stata una scusa per abbandonare la prigione (ED ERA ORA CAZZO, NON NE POTEVAMO PIU') e queste 8 puntate sembrano messe lì per riempire il vuoto. Dico subito che questa prima parte di stagione mi è piaciuta, ma non tanto. Ho amato più l'inizio della 3'.
Sembra quasi che le due puntate sul Governatore non abbiano alcun senso messe dove le hanno messe. Pensate se le avessero messe come inizio di stagione, oppure ipoteticamente all'inizio della seconda parte a Febbraio. Due puntate improvvise sul Governatore, per farci capire dov'era, per farci illudere che fosse cambiato, per farci capire che è rimasto sempre lo stesso, e poi lo liquidano così! Bo! Era uno dei personaggi migliori della serie, e su questo credo che nessuno abbia alcun dubbio.
La puntata in sè è bella.. emozionante, cazzuta.. ma ci sono un casino di cose che non tornano, e che sembrano non siano servite a niente.
A parte le varie stronzate assurde: Daryl usa uno zombie contro le scariche di mitra degli avversari, e manco una pallottola trafigge il corpo dello zombie!!! Ah??? Oppure le bambine che diventano subito killers spietati!!!! Carol insegnava l'uso dei coltelli, non abbiamo visto bambini usare armi da fuoco. Judith, la figlia di Rick, abbandonata fuori dalla prigione!
Il discorso che tanto aspettavamo tra Rick e Daryl dura 1 minuto ed è come se non fosse successo nulla. A e... Non scopriamo manco chi ha dato i ratti in pasto agli zombie.

Le atmosfere decisamente più dark e horror della 1' stagione sono ormai un ricordo lontano.
Hanno fatto fuori il mio personaggio preferito dopo Rick, Hershel, ma soprattutto il Governatore, ovvero colui che ha portato azione vera in questa serie, che l'ha scombussolata.
Non so cosa pensare. TWD sta diventando un telefilm troppo commerciale, lo stanno guardando praticamente quasi tutti, e questa cosa potrebbe rovinare una serie che era partita con aspettative stellari, ma che ormai da un paio di stagioni stagna sulle solite faccende e situazioni.


martedì 19 novembre 2013

Jean-Claude Van Damme protagonista di uno spot EPICO per la Volvo!

 
Lo spot con protagonista Jean-Claude Van-Damme per la casa automobilistica VOLVO è poesia, pura poesia.
Lasciatevi trasportare dalla musica di Enya e godetevi lo spettacolo.
Ah, e mi raccomando DON'T TRY THIS AT HOME! Nel video non c'è scritto ma ve lo dico io!



giovedì 24 ottobre 2013

Tim Burton potrebbe realizzare BEETLEJUICE 2!
 

La Warner Bros. ha dato il via al progetto per la realizzazione del sequel di Beetlejuice, divertentissimo film di Tim Burton uscito nel 1988.
Speriamo non sia solo una cazzata, uno scherzetto, visto l'avvicinarsi di Halloween.

Il film è già scritto, la sceneggiatura è di Seth Grahame-Smith, autore di Dark Shadows (diretto dallo stesso Burton) e di Il cacciatore di vampiri

Protagonista dovrebbe essere lo stesso Michael Keaton, che aveva interpretato lo spiritello porcello nel primo film. 

Incrociamo le dita, perché questa è una notizia davvero importante per i fan di Tim Burton e non. Un modo per lui di tornare ai fasti del passato, a quel periodo fine anni '80 e inizio '90 in cui l'ha fatta da padrone, nel genere della dark comedy, per mettere magari in un angolo i flop degli ultimi anni.








domenica 20 ottobre 2013

Non aprite quella porta (2013), almeno le attrici son gnocche..
 
"Meno male che almeno c'era la figa!". Questo avranno pensato molti maschi arrapati una volta usciti dal cinema, dopo aver visto l'ennesimo Non aprite quella porta. Sì, perché altrimenti credo che avrebbero dato fuoco al locale, chiedendo indietro il biglietto. In questo film c'è poco e niente che valga la pena ricordare, se non le tette di Alexandra Daddario, anche se non si vedono del tutto, ma basta e avanza. Incredibile quanto in un film la sola cosa che colpisce lo spettatore sia la figaggine delle due ragazze protagoniste, e basta. Mancano quelle situazioni che rendono piacevole la visione di un horror, o pseudo tale, come una piccola dose di ironia, omicidi e scorticamenti che si fanno ricordare e che colpiscono, tensione dall'inizio. Qua la faccenda è abbastanza piatta, manca di vita, di spirito. Ci passano davanti agli occhi una serie di cose che il nostro cervello assimila e poi sputa quasi subito. Non resta niente. 
Questo non è il solito remake, ma è un sequel, ovvero si svolge molti anni dopo i fatti avvenuti nel primo, unico, inimitabile film del 1974, il capolavoro di Tobe Hooper, pellicola capace di fare il culo a qualunque sequel, prequel, remake, anche a distanza di 40 anni! Il risultato però non soddisfa, anzi annoia. Cioè, reputo migliore addirittura il remake del 2003 con Jessica Biel! Ed è tutto dire.

Leatherface non fa paura manco al mio cane, una maschera un po' più orribile e realistica potevano pure fargliela. Belle le motoseghe tenute con cura nell'armadio. C'è chi colleziona motoseghe e chi film porno. A ciascuno il suo.  Lo sceriffo all'inizio sembra Jay Z, e sembra quasi che sia un bianco riempito di tinta per diventare nero.
La scena del poliziotto che entra in casa da solo, in videochiamata con lo sceriffo e il sindaco, è forse un po' salvabile, ma un pochetto. Mio dio, il sangue finto mi ha fatto incazzare in un paio di scene, soprattutto in quella finale, con la morte ridicola del sindaco maciullato da quel tritacarne o quello che è. E poi, non so se l'hanno fatto apposta, ma quando vediamo i cadaveri fatti a pezzi nel rifugio di Leatherface, inquadrano di lato uno di loro sul tavolo, e il braccio sembra quello di una bambola gonfiabile! Palesemente finto! Allucinante!
Il finale è davvero assurdo. Lo sceriffo lascia morire il sindaco, per carità, un coglione calzato e vestito, che aveva sterminato la famiglia di Leatherface 30 anni prima, e lascia libero il pazzo con la motosega! Cioè, io approvo molte cose nei film, perché è tutta una finzione, non sono pignolo, non vado a cercare il pelo nell'uovo e la plausibilità di ogni cosa. Però, cazzo, quello lì ha fatto fuori 3 ragazzi quello stesso giorno, massacrati e fatti a pezzi, e tu lo lasci andare perché lo sceriffo ha dato di matto, facendo un'altra cazzata dopo quella di molti anni prima. Bah.. caro Jay Z, credo che ti toglieranno la stelletta di sceriffo e la butteranno nel cesso.


Ma veniamo alle cose importanti. Le due gnocche. Signore e signori, vi presento Alexandra Daddario e Tania Raymonde, che io conoscevo già per aver interpretato Alex in Lost, a quei tempi era veramente un cesso, ma ora devo dire che è sbocciata, dappertutto.
Sebbene il regista ci delizi con inquadrature delle tette e del culo di Tania, a farla da padrona in tutte le scene è proprio la Daddario. La conoscevo solo di nome, ma non l'avevo mai vista all'azione sullo schermo. Da togliere il fiato. Bellissima, con quegli occhi azzurri penetranti e uno sguardo innocente, calmo, ma soprattutto con un fisico DA URLO cavolo! Una bomba sexy! Qualcuno denunci il regista per non averle fatto spostare ancora di più la camicetta nella scena finale! Dato che c'erano potevano anche farcele vedere le boobs! Avrebbe dato un tocco di classe al tutto.

Comunque... Alexandra Daddario aveva la mia curiosità, ma ore ha la mia attenzione (semicit.).

Il genere horror è uno dei più difficili da affrontare ora, perché la gente non si spaventa facilmente, ha visto tutto, TUTTO. Quindi bisogna essere davvero originali per confezionare qualcosa di veramente valido, sia esso un remake, un sequel, o qualunque cosa. Ah, e ricordatevi che servono attrici bone. Così si va sul sicuro.


I culi introduttivi nei vari film:



Marilyn Burns (Sally Hardesty): 1974









Tania Raymonde (Nikki): 2013











Jessica Biel (Erin): 2003




























mercoledì 16 ottobre 2013

Scarlett Johansson eletta per la seconda volta donna più sexy del 2013 da Esquire!

L'anno scorso era stata Mila Kunis, quest'anno il titolo di donna più sexy del 2013 va a Scarlett Johansson, che aveva già conquistato la vetta più alta della classifica anche nel 2006
 Esquire mi legge nel pensiero, perché io avevo puntato tutto proprio su queste due attrici/gnocche.

Scarlett è una bomba sexy, c'è poco da fare. L'ho adorata in ogni suo scatto di questo anno. Una meraviglia per gli occhi.
Ma la amo pure quando è un po' bambina, come in Lost in Translation.

Godetevi gli scatti del servizio di Esquire!



























"Magic in the moonlight" è il titolo del nuovo film di Woody Allen, con Emma Stone e Colin Firth

 
Woody Allen quest'estate ha girato il suo nuovo film, mantenendo la riservatezza che lo contraddistingue. Il titolo è stato appena svelato, s'intitolerà Magic in the moonlight, e vanta un cast di tutto rispetto, dove spiccano Emma Stone e Colin Firth, ma che conta anche Marcia Gay Harden, Jacki Weaver, Hamish Linklater, Eileen Atkins, Simon McBurney, Erica Leerhsen, Catherine McCormack, Paul Ritter e Jeremy Shamos.

Non si sa ancora molto sulla nuova pellicola di Allen. Dovrebbe essere una commedia ambientata nella Francia degli anni 20. Motivo in più per attenderlo con molta trepidazione. 








@templatesyard