Oscar 2012 - Red carpet e vincitori - Born to dream

lunedì 27 febbraio 2012

Oscar 2012 - Red carpet e vincitori

Jessica Chastain
È mezzanotte e il red carpet è partito già da un po'.
Divertentissima la tipa che  tiene in mano un foglio con scritto il nome degli attori sconosciuti! 

Berenice Bejo arriva insieme al marito, il regista di The Artist, Michael Hazanavicious. È davvero una bellissima donna. Le viene chiesto se il copione di un film muto è piccolino, lei dice che invece è molto sostanzioso perché viene scritta la descrizione delle scenografie e delle azioni in maniera più approfondita.
Stupenda Shailene Woodley, 20 anni, protagonista di The Descendants. È famosa soprattutto per aver recitato in La vita segreta di una teenager americana.
Jessica Chanstain! Candidata come migliore attrice non protagonista per The Help, che ci tiene a mostrare la sua bella chioma rossa, si porta dietro anche la mamma, fierissima della figlia.
Ed eccolo il divo per eccellenza! George Clooney che indossa Armani. Geeeorge è insieme alla fidanzata Stacy Keibler. "She looks like an Oscar statue!", dicono di lei le commentatici di E! Entertainment.
Viola Davis è la favorita per portarsi a casa l'ambita statuetta e ci rivela che Halle Berry, la prima donna di colore ad aver vinto un'Oscar, non può essere presente perché si è rotta il piede inseguendo la figlia in casa.
Michelle Williams è stupenda, bellissima, così fragile, delicata, dolce, in un elegante vestito rosso Louis Vuitton. Interpreta Marylin Monroe nel film My week with Marylin. Non sapeva molto di Marylin, realizzando il film ha potuto riscoprirla, capendo che la grande icona del cinema era più intelligente, più triste di quello che uno potrebbe pensare. C'ha messo dieci mesi per prepararsi per questa parte. 

Bella anche Rooney Mara (Millennium: Uomini che odiano le donne) che indossa un vestito di un colore insolito per lei: il bianco. Avrei preferito se avesse sfilato vestita da Lisbeth Salander!
Spariti tutti tatuaggi e piercing, si presenta come una bambolina, con la pelle chiarissima e questo rossetto forte. Bella. Il vestito l'ha scelto la mattina perché non riusciva a decidersi. Dice di non riuscire ad abituarsi ancora al tappeto rosso, anche perché si nota subito la sua grande timidezza e riservatezza, infatti sembra strano quando le scappa un sorriso, che per lei è insolito.

Octavia Spencer. La favorita. Tutto il mondo sembra conoscerla, la beniamina di questi Oscar. Era molto nervosa la mattina, anche perché la gente le chiedeva se avesse un discorso pronto in caso di vittoria. Assolutamente no, è l'ultima cosa che farebbe.

Jean Dujardin. Dice di essere come un bambino in un parco giochi. In quel momento è nervosissimo, orgoglioso, felice. Bisogna fare una considerazione sulle sue sopracciglia indipendenti!

Ahahahahahah! Arriva Sacha Baron Cohen vestito da dittatore, accompagnato da due soldatesse abbastanza avvenenti! Indossa un vestito tutto iraniano, dice! ahahah! La security lo porta via dopo aver rovesciato un vaso di terra o cosa sia non si sa (sembrano ceneri umane!) addosso all'inviato di E!

Che diavolo ci fanno il principe Alberto di Monaco e la moglie?? Mah..

Quest'anno va il rosso, usato anche da Emma Stone e Natalie Portman tutte e due magnifiche!




















Ma l'Oscar alla figaggine va sicuramente a Brangelina, inquadrati a più non posso durante la serata! They were awesome!



E la cerimonia può avere inizio.
Comincia subito con una video parodia dei film nominati fatta dal presentatore Billy Crystal! Davvero esilarante.
Poi presenta i 9 film candidati cantando.


Billy Crystal si rivela essere azzeccatissimo nel ruolo di mattatore della serata, con la sua comicità e irriverenza la serata scorre liscia fino alla fine senza momenti di noia.

Bellissima l'esibizione del Cirque du Soleil


Simpaticissimo siparietto fra Emma Stone e Ben Stiller che presentano il premio ai Migliori Effetti Speciali. Grandissima Emma!!!!!




Ma veniamo ai vincitori, quasi tutti già preannunciati alla vigilia.

MIGLIOR FILM
The Tree of Life
The Artist
Midnight in Paris
The Help
Paradiso amaro
Hugo Cabret
Molto forte, incredibilmente vicino
L'arte di vincere - Moneyball
War Horse

CHI TIFAVO: Beh, io tifavo per due film: Hugo Cabret e The Artist
VINCITORE: The Artist


MIGLIOR REGIA
Terrence Malick, The Tree of Life
Michel Hazanavicius, The Artist
Martin Scorsese, Hugo Cabret
Woody Allen, Midnight in Paris
Alexander Payne, Paradiso amaro

CHI TIFAVO: Martin Scorsese
VINCITORE: Michel Azanavicious, The Artist




MIGLIOR ATTORE PROTAGONISTA
Demián Bichir, A Better Life
Jean Dujardin, The Artist
George Clooney, Paradiso amaro
Brad Pitt, L'arte di vincere - Moneyball
Gary Oldman, La talpa

CHI TIFAVO: Jean Dujardin
VINCITORE: Jean Dujardin



MIGLIOR ATTRICE PROTAGONISTA
Rooney Mara, Millennium - Uomini che odiano le donne
Michelle Williams, My Week with Marilyn
Viola Davis, The Help
Meryl Streep, The Iron Lady
Glenn Close, Albert Nobbs

CHI TIFAVO: Allora, io son rimasto stregato da Rooney Mara, ma tifavo anche Viola Davis.
VINCITRICE: Meryl Streep. 3' Oscar per lei.



MIGLIOR ATTORE NON PROTAGONISTA
Christopher Plummer, Beginners
Max von Sydow, Molto forte, incredibilmente vicino
Nick Nolte, Warrior
Kenneth Branagh, My Week with Marilyn
Jonah Hill, L'arte di vincere - Moneyball

Non avevo un preferito, anche perché ho visto solo uno di questi film.
VINCITORE: Christopher Plummer



MIGLIOR ATTRICE NON PROTAGONISTA
Jessica Chastain, The Help
Bérénice Bejo, The Artist
Octavia Spencer, The Help
Melissa McCarthy, Le amiche della sposa
Janet McTeer, Albert Nobbs

CHI TIFAVO: Assolutamente Octavia Spencer, strizzando l'occhio a Berenice Bejo.
VINCITRICE: Octavia Spencer



MIGLIOR SCENEGGIATURA ORIGINALE
Margin Call: J.C. Chandor
The Artist: Michel Hazanavicius
Le amiche della sposa: Kristen Wiig, Annie Mumolo
Una separazione: Asghar Farhadi
Midnight in Paris: Woody Allen

CHI TIFAVO: Il geniale Woody Allen
VINCITORE: Woody Allen che, come sempre, non è presente alla cerimonia.



MIGLIOR SCENEGGIATURA NON ORIGINALE
Paradiso amaro: Alexander Payne, Nat Faxon, Jim Rash
Le idi di Marzo: George Clooney, Grant Heslov, Beau Willimon
Hugo Cabret: John Logan
L'arte di vincere - Moneyball: Steven Zaillian, Aaron Sorkin, Stan Chervin
La talpa : Bridget O'Connor, Peter Straughan


CHI TIFAVO: Moneyball
VINCITORE: The Descendants - Paradiso Amaro


MIGLIOR SCENOGRAFIA

VINCITORE: Gli italiani Dante Ferretti e Francesca Lo Schiavo vincono il loro 3' Oscar per la scenografia di Hugo Cabret. "This is for Martin (Scorsese) and for Italy!"







MIGLIOR FOTOGRAFIA: VINCITORE: Robert Richardon - Hugo Cabret

MIGLIOR COSTUMI: The Artist

MIGLIOR TRUCCO: The Iron Lady

MIGLIOR FILM STRANIERO: A separation (Iran)

MIGLIOR MONTAGGIO: Millennium - Uomini che odiano le donne

MIGLIOR MONTAGGIO SONORO: Hugo Cabret

MIGLIOR SONORO: Hugo Cabret

MIGLIOR DOCUMENTARIO: Undefeated

MIGLIOR FILM D'ANIMAZIONE: Rango

MIGLIORI EFFETTI SPECIALI: Hugo Cabret

MIGLIORE COLONNA SONORA: The Artist

MIGLIOR CANZONE: Real in Rio dal film Rio

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO: The Shore

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO DOCUMENTARIO: Saving Face

MIGLIOR CORTOMETRAGGIO D'ANIMAZIONE: The Fantastic Flying Books of Mr. Morris Lessmore








2 commenti:

  1. no, i brangelina no!
    finti e imbalsamati come pochi!

    per il resto sono d'accordo, stupende soprattutto jessica chastain e rooney mara! e pure shailene woodley...

    RispondiElimina
  2. mm i Brangelina rappresentavano proprio lo stereotipo di divi! :) Bellissima la Chastain e ho trovato stupenda la Woodley! Mamma mia!

    RispondiElimina

@templatesyard