Fringe 4x01 "Neither Here Nor There" - Born to dream

martedì 27 settembre 2011

Fringe 4x01 "Neither Here Nor There"

Dopo lo sconvolgente finale di terza stagione, eccoci finalmente a parlare della season 4 premier con l'episodio "Neither Here Nor There". Assistiamo subito ad un faccia a faccia fra le due diverse Olivia, cosa che molto probabilmente vedremo spesso nel corso di questa stagione. La nostra Olivia (cioè la bionda, anche se molti avranno strizzato l'occhio alla rossa, che non è niente male) sta seguendo un nuovo caso che la porta a conoscere l'agente Lincoln Lee. Un attimo! Voi vi chiederete: ma loro due non si conoscevano già? Certo che si, ma ora tutto è cambiato a causa dell'intervento degli Osservatori che hanno modificato il corso degli eventi. Il loro dialogo è eloquente: "He used to know her" "Yes, before things changed".

Gli agenti Dunham e Lee si trovano così a collaborare su un caso di morti in condizioni sconosciute e corpi con una strana lucentezza. Lincoln è inizialmente sconvolto dalla miriade di cose strane a cui assiste tutte in una volta, ma non si intimorisce, anzi, dà ottimi consigli per trovare la giusta pista. Tutte le vittime avevano qualche carenza nel sangue che li portava a 
prendere delle vitamine, carenze che con la morte sono sparite. Trovato l'ultimo indizio, Olivia e Lincoln riescono a uccidere gli assassini.
Walter e Astrid, esaminando i corpi, trovano uno strano congegno che li porta a sospettare ancora una volta sull'altro universo. A questo punto Olivia, insieme a Lincoln, si reca nel ponte tra i due universi per consegnare dei documenti all'altra Olivia, lasciando senza parole l'agente Lee.

Gli Osservatori si riuniscono a pranzo. Nonostante Peter sia stato cancellato, qualcosa di lui è ancora presente e quindi il loro compito è quello di eliminare anche quell'ultima reminescenza. Così September, l'Osservatore incaricato, si reca davanti all'edificio di Harvard, con un congegno da lui costruito. Non ce la fa, non ha il coraggio di fare quell'azione, esita e non porta a termine il suo compito, lasciando in vita quell'ultimo ricordo. Walter è chiuso nel suo laboratorio, dove praticamente vive. Ha paura di lasciarlo. Si mette a letto, con una guardia fuori per sorvegliarlo. Walter si volta verso la Tv spenta e improvvisamente comincia ad urlare. Ha di nuovo visto l'uomo che il giorno stesso gli è apparso anche allo specchio: è l'immagine di Peter, che Walter però non conosce.
Come inizio non c'è male. Però manca qualcosa, è difficile capire però cosa. Sarà perché siamo ancora sconvolti dal finale di terza stagione. Certo, non potevamo aspettarci che questa premiere potesse fugare tutti i dubbi e le domande che sono nate col 3x22, questo è sicuro.
Sono convinto che avendo pazienza riusciremo ad ottenere risposte. Ma diamine la quarta stagione è appena iniziata! Siate paaaaazienti! Comunque Peter Bishop comincia a mancarmi. Vedendo Walter ho subito pensato come diavolo ha fatto a vivere tutti questi anni senza il sostegno (molto travagliato) di suo figlio? E Olivia? Appare così diversa dai tempi in cui le stava accanto Peter. Ma a questo ci dovremo abituare.La questione si fa ancora più incasinata. Olivia e Lincoln non si conoscevano, questo significa che gli Osservatori hanno completamente scombussolato l'andamento del tempo. Ma in che modo? Allora qual è stata la vera linea del tempo? Tutto quello che abbiamo visto fino ad ora è davvero successo? O è successo ma poi non è servito? E Peter??? Peter è stato cancellato, ma dove diavolo è finito? Posibile che davvero "he was erased" come afferma September? Io mi fido degli autori. Abbiate pazienza. Siamo solo agli inizi. Vedrete che le risposte arriveranno, almeno spero. Osservando Walter mi è venuto da pensare a come diavolo ha fatto a passare tutti questi anni senza il sostegno del figlio Peter (che forse era l'unico che riusciva a capirlo completamente). È lo stesso Walter che conosciamo noi o è cambiato? Mah... vedremo.

Per ora, ci resta solo l'inquietante immagine di Peter, nella tv di Walter.





Nessun commento:

@templatesyard