1 aprile 2019

Bryan Cranston rivela: "Il film di Breaking Bad sarà l'inizio della Sesta Stagione!"


Bryan Cranston, in un'intervista rilasciata al New York Times, ha rivelato che il film sequel di Breaking Bad (che dovrebbe entrare in produzione a breve) funzionerà a tutti gli effetti come prima puntata della sesta stagione. 

Ha detto Cranston: "Quando Vince (Gilligan) mi ha svelato questa cosa, mi sono alzato dalla sedia, ho sputato la birra che stavo ingurgitando e ho urlato "PORCOD**O VINCE! CHE CA**O TI SEI FUMATO?" e sono scoppiato a ridere. Poi l'ho abbracciato e mentre fumavamo un cannone mi ha spiegato le sue idee al riguardo. Ovviamente io non dovrei essere presente visto che sono crepato nel finale di quinta stagione. Anche se c'è qualche coglione che pensa che Walter possa essere ancora vivo. Comunque Vince mi vuole al suo fianco come produttore esecutivo e questa è una cosa che mi riempie di orgoglio!"

I fan della serie, soprattutto i più rincoglioniti, hanno sempre creduto alla possibilità di una sesta stagione, non capendo che il finale della serie è perfetto così. Inutile dire quanto godranno ora che sono stati finalmente accontentati. Non si sa ancora nient'altro sulla sesta stagione. Non ci resta che aspettare il film e poi le successive puntate, che dovrebbero uscire in tv come sempre.




23 gennaio 2019

La commovente reazione della protagonista di ROMA alla sua nomination all'Oscar



ROMA, il gioiello autobiografico di Alfonso Cuarón, ha guadagnato 10 nomination ai prossimi Oscar del 24 febbraio. Tra queste (una più meritata dell'altra) spicca quella alla giovane protagonista Yalitza Aparicio Martinez. La ragazza messicana di origine indigena, era praticamente sconosciuta fino a qualche mese fa, ma è soprattutto NON professionista: il suo ruolo in Roma rappresenta il suo debutto come attrice cinematografica. La sua performance è struggente, meravigliosa e soprattutto vera e realistica. Sembra di assistere al lavoro di un'attrice già consolidata e invece stiamo parlando di una che probabilmente nella realtà è molto vicina al personaggio che interpreta.

Sono veramente felice per la sua nomination ma lei lo è ovviamente più di tutti, e nel video che ha pubblicato lei stessa sul suo profilo twitter ci dimostra quanto tutto questo sia per lei un sogno che si avvera. Urliamo anche noi con lei. Di gioia. Di speranza. Tutto questo è un invito a non mollare mai, perché ogni cosa può succedere. Niente è impossibile. 

Ecco il post su Twitter:





22 gennaio 2019

OSCAR 2019: tutte le nomination


Prima di leggere tutte le nomination, ecco qualche mio pensiero sparso:

- La presenza di Black Panther e A Star Is Born in Miglior Film è imbarazzante. Non posso dire lo stesso di Bohemian Rapsody perché non l'ho ancora visto, ma credo che il giudizio sarebbe uguale.- ROMA e Alfonso Cuaron si meritano tutti i premi possibili. La protagonista sconosciuta e soprattutto non professionista, merita il premio molto più di Lady Gaga.- Emma Stone riceve la sua terza nomination e già solo questo mi rende felice. In più recita in uno dei film che attendo di più.
- La categoria Miglior Regista è tremendamente bella, e mi piace il fatto che 3 registi su 5 siano stranieri. Contentissimo per Pawel Pawlikowski perché il suo COLD WAR è un gioiello che spero si porti a casa qualcosa.
- Dovremo destreggiarci fra i fan di Lady Gaga che le vorranno assegnare il premio a prescindere da tutto, e dai fan vecchi e nuovi dei Queen. Io Bhoemian Rapsody non l'ho ancora visto e mi ha già rotto.
- Ma vediamo "il lato positivo" (battuta sottile): Bradley Cooper non c'è in Miglior Regia, grazie a dio.
- È palese che quest'edizione degli Oscar non sia bella e combattuta come le precedenti, ma sia leggermente sotto tono. Ci sarà da ridere e forse da restare delusi. Ma abbiamo anche stavolta molti Titoli straordinari da gustarci.
- La categoria Miglior Regista è tremendamente bella, e mi piace il fatto che 3 registi su 5 siano stranieri. Contentissimo per Pawel Pawlikowski perché il suo COLD WAR è un gioiello che spero si porti a casa qualcosa.- Dovremo destreggiarci fra i fan di Lady Gaga che le vorranno assegnare il premio a prescindere da tutto, e dai fan vecchi e nuovi dei Queen. Io Bhoemian Rapsody non l'ho ancora visto e mi ha già rotto.- Ma vediamo "il lato positivo" (battuta sottile): Bradley Cooper non c'è in Miglior Regia, grazie a dio.- È palese che quest'edizione degli Oscar non sia bella e combattuta come le precedenti, ma sia leggermente sotto tono. Ci sarà da ridere e forse da restare delusi. Ma abbiamo anche stavolta molti Titoli straordinari da gustarci.

Inizia il mese più bello dell'anno. Il 24 febbraio è dietro l'angolo. Anche se questa volta lo aspetto meno degli altri anni...

Best Picture
“Black Panther”
“BlacKkKlansman”
“Bohemian Rhapsody”
“The Favourite”
“Green Book”
“Roma”
“A Star Is Born”
“Vice”
Best Director
Spike Lee (“BlacKkKlansman”)
Pawel Pawlikowski (“Cold War”)
Yorgos Lanthimos (“The Favourite”)
Alfonso Cuaron (“Roma”)
Adam McKay (“Vice”)
Best Actor 
Christian Bale (“Vice”)
Rami Malek (“Bohemian Rhapsody”
Bradley Cooper (“A Star Is Born”)
Willem Defoe (“At Eternity’s Gate”)
Viggo Mortensen (“Green Book”)
Best Actress
Yalitza Aparicio (“Roma”)
Glenn Close (“The Wife”)
Olivia Colman (“The Favourite”)
Lady Gaga (“A Star Is Born”)
Melissa McCarthy (“Can You Ever Forgive Me?”)
Supporting Actor
Mahershala Ali (“Green Book”)
Richard E. Grant (“Can You Ever Forgive Me?”)
Sam Elliott (“A Star Is Born”)
Sam Rockwell (“Vice”)
Adam Driver (“BlacKkKlansman”)
Supporting Actress
Regina King (“If Beale Street Could Talk”)
Amy Adams (“Vice”)
Marina De Tavira (“Roma”)
Rachel Weisz (“The Favourite”)
Emma Stone (“The Favourite”)
Adapted Screenplay
“The Ballad of Buster Scruggs”
“BlacKkKlansman”
“Can You Ever Forgive Me?”
“If Beale Street Could Talk”
“A Star Is Born”
Best Original Screenplay
“The Favourite”
“First Reformed”
“Green Book”
“Roma”
“Vice”
Animated Feature
“Incredibles 2”
“Isle of Dogs”
“Mirai”
“Ralph Breaks the Internet”
“Spider-Man: Into the Spiderverse
Foreign Language Film
“Capernaum” (Lebanon)
“Cold War” (Poland)
“Never Look Away” (Germany)
“Roma” (Mexico)
“Shoplifters” (Japan)
Best Documentary
“Free Solo”
“Hale County This Morning This Evening”
“Minding the Gap”
“Of Fathers and Sons”
“RBG”
Best Cinematography 
“Cold War”
“The Favourite”
“Never Look Away”
“Roma”
“A Star Is Born”
Best Costume Design
“The Ballad of Buster Scruggs”
“Black Panther”
“Mary Poppins Returns”
“The Favourite”
“Mary Queen of Scots”
Film Editing
“BlacKkklansman”
“Bohemian Rhapsody”
“The Favourite”
“Green Book”
“Vice”
Makeup and Hairstyling
“Border”
“Mary Queen of Scots”
“Vice”
Original Score
“Black Panther”
“BlacKkKlansman”
“If Beale Street Could Talk”
“Isle of Dogs”
“Mary Poppins Returns”
Original Song
“All the Stars” (“Black Panther”)
“I’ll Fight” (“RBG”)
“The Place Where Lost Things Go” (“Mary Poppins Returns”)
“Shallow” (“A Star Is Born”)
“When a Cowboy Trades His Spurs for Wings” (“The Ballad of Buster Scruggs”
Production Design
“Black Panther”
“The Favourite”
“First Man”
“Mary Poppins Returns”
“Roma”
Sound Editing
“Black Panther”
“Bohemian Rhapsody”
“First Man”
“A Quiet Place”
“Roma”
Sound Mixing
“Black Panther”
“A Star Is Born”
“Bohemian Rhapsody”
“Roma”
“First Man”
Visual Effects
“Avengers: Infinity War”
“Christopher Robin”
“First Man”
“Ready Player One”
“Solo: A Star Wars Story”
Documentary (Short Subject)
“Black Sheep”
“End Game”
“Lifeboat”
“A Night at the Garden”
“Period. End of Sentence.”
Short Film (Animated)
“Animal Behaviour”
“Bao”
“Late Afternoon”
“One Small Step”
“Weekends”
Short Film (Live Action)
“Detainment”
“Skin”
“Marguerite”
“Fauve”
“Mother”


21 gennaio 2019

CALIBRE (Netflix, 2018)


CALIBRE (Gran Bretagna, 2018)
Regia di Matt Palmer
Durata: 101 min.
Disponibile su Netflix.

Due amici decidono di trascorrere un week-end di svago e caccia al cervo nelle Highlands scozzesi, ma vivranno un incubo in cui ad essere braccati saranno loro.
Ho scoperto Calibre per caso sfogliando i titoli su Netflix. Mi sono informato un po' in rete e, complici una trama interessante e molti commenti entusiasti, ho voluto dargli una possibilità. Mi sono anche accorto di essere diventato inconsapevolmente fan dei film ambientati in foreste, dato che negli ultimi tempi ne ho visti alcuni, quasi tutti su Netflix, con questo setting e con pochi personaggi principali, due o comunque un gruppetto ristretto.
Questo Calibre non è solo un film da guardare una sera per svagarsi e staccare un po', ma è qualcosa di più. Dopo dieci minuti iniziali di presentazione del posto e dei personaggi (in cui ogni cosa tornerà utile nel proseguo della vicenda), ecco che arriva il colpo di scena devastante, davvero forte e capace di farti tremare. E pensare che il film è appena iniziato. Quel colpo di scena incredibile scatena una tensione e un'ansia che resteranno per tutto il film, senza un attimo di tregua né per i due poveri protagonisti né per lo spettatore, fino ad arrivare a quel finale che è da assoluto mal di pancia. Gli ultimi dieci minuti di Calibre ti stringono lo stomaco, ti afferrano le budella e te le stritolano. Fa male, molto male. E continui a pensarci pure dopo i titoli di coda, quando ti chiedi cosa avresti fatto tu al posto dei protagonisti. Ma non riesci a darti una risposta. È talmente orribile ciò che capita ai due personaggi, che semplicemente tu non riesci neanche a immaginarti al loro posto perché tremi solo a pensarci. E questo basta per rendere Calibre un ottimo film da mal di stomaco, che oltre a farti male ti fa anche riflettere.



OFFERTE AMAZON:

Serie Tv in edizione da collezione: https://amzn.to/2T6PI1h

Offerta DVD e Blu-Ray: 4 titoli = 20 €: https://amzn.to/2RFR2eT

DVD e Blu-Ray 3 titoli = - 30% oppure 5 titoli = - 50%: https://amzn.to/2RJQIw0

Offerta DVD e Blu-Ray Warner: 5 titoli = 20 €: https://amzn.to/2HnMR2F




24 maggio 2018

Il finale di LOST, 8 anni dopo, è ancora l'esperienza più bella della mia vita.

24 maggio. Il 24 maggio del 2010 l'ultima puntata di Lost veniva trasmessa in Italia, su Sky, sottotitolata, il giorno dopo la messa in onda americana. Per questo per me è proprio oggi l'anniversario della Fine. Scrivo questo post con in sottofondo Moving On, la traccia musicale dell'ultima sequenza. Credetemi, ho i brividi. Sembra stupido da dire, qualcuno lo reputerà tale, soprattutto a distanza di 8 anni. Uno direbbe "ma basta! Piantala con Lost. È finito 8 anni fa"! Chi dice così sicuramente non ha mai seguito la serie. Non come me, che per 5... e ripeto 5 lunghi non ha fatto altro che pensare a Lost. Un'esperienza di vita, come ho detto mille altre volte e dirò ancora ancora. Perché alcune cose sono difficili da dimenticare, anche se parliamo di una semplice serie tv, un semplice prodotto di finzione.
Voglio condividere con voi i miei ultimi momenti insieme a Lost.
Related Posts Plugin for WordPress, Blogger...